Firenze, febbraio 2018

 

"Considerate la vostra semenza :/ fatti non foste a viver come bruti/ ma per seguire virtute e conoscenza.”

Canto XXVI dell'Inferno, vv.118-120: , Dante Alighieri

Firenze, città di luce e oscurità, di chiaroscuri, di cultura e passione, una città rinascimentale.Questa rinascita batte in ogni centimetro, emerge attraverso le sue mura, sculture, dipinti.

Tuttavia, non è possibile trovare questo germe per il turista distratto o per il nomade di una tristezza lontana.

Il rinascimento è in coloro che sanno scoprirlo. In coloro che conoscono uno spirito che ha saputo materializzare il dolore, la passione, la percezione intensa e carnale. Chi vede la ricerca per recuperare quel passato classico e strapparlo dalla sua tomba. Chi sente la sofferenza del confinamento dello spirito che non può essere manifestato.

Nel mese di febbraio 2018, ParamitaLab ha riunito in questa meravigliosa città, persone di tutte le età e culture che bramano per riscoprire la manifestazione di una realtà essenziale.

Questo incontro fu possibile attraverso un laboratorio residenziale di tre giorni. I tre giorni furono necessari per consentire un'esperienza di rinascita in ognuno di coloro che erano presenti.

Paramita consente questo processo che parte da riflessioni e preparativi di diversi anni di lavoro e, come tutti i processi, ha i suoi tempi necessari.

Tempo di preparazione: tutto il precedente lavoro, di studio e selezione di materiali, di coloro che hanno sentito e creato Paramita.

Il tempo di conoscere: è la prima fase della riunione, in cui ciascuno, attraverso il quale ogni’uno riconosce l'ambiente in cui si lavorerà, e lo spazio personale quota di gruppo che è costruito in questo nuovo posto.

Tempo di sperimentazione: entrare pienamente nello spazio esperienziale, con la propria storia e l'incontro con le realtà degli altri. È tempo di ammorbidire le vecchie strutture, di aprire, ascoltare, percepire, accettare, sentire e agire.

Tempo di riflessione: insieme, in retrospettiva sul vivificato, consolidiamo ciò che si scopre attraverso la parola, scambiandosi con gli altri.

Tempo di progettare: il tempo di fare uso di ricchezza personale e di gruppo, ordinare l'enorme valore di ciò che abbiamo di come esseri umani, ognuno dalla sua unicità e la sinergia generata unendo il tutto.

Tempo di concrezione: Ritorno al proprio mondo, realtà presente, rinnovata nell'incontro con l'altro. E’ il momento di condividere il successo interno nel contesto delle nostre affinità, e fondamentalmente il nostro prezioso contributo al mondo che vogliamo costruire insieme agli altri, lontani dal egoismo e la meschinità.

Noi che ogni giorno facciamo ParamitaLab desideriamo ringraziare ed esprimere la profonda gioia che abbiamo e la forza di spinta che ha ricevuto Laboratorio Paramita, consolidando questo progetto, che cresce e si unisce allo spirito emergente in una era di cristallo di rinnovamento e trasformazione.